blud vicenza fondazione san bortolo onlus vicenza notizie banca del latte umano donato vicenza vicentine donne donne di vicenza magazine veneto ospedale san bortolo di vicenza terapia intensiva neonatale neonati prematuri vicenza gatte vicentine allattandovi

AllattandoVi: la Banca del Latte Umano Donato

AllattandoVi: la Banca del Latte Umano Donato

Un servizio sanitario per i neonati prematuri e con particolari problematiche: ecco cosa è la Banca del Latte Umano Donato e a cosa serve

La Banca del Latte Umano Donato è un servizio sanitario che provvede alla selezione, raccolta, trattamento, conservazione e distribuzione gratuita di latte materno donato, a neonati prematuri (con età gestazionale inferiore alle 37 settimane) e neonati con particolari problematiche, che non possono riceve il latte direttamente dalle proprie madri.

Il progetto

AllattandoVi nasce nel Novembre 2015, in occasione della giornata mondiale della prematurità ed è la Banca del Latte Umano Donato di Vicenza che raccoglie, pastorizza, stocca, prepara e somministra il Latte Umano Donato a tutti i neonati che ne hanno bisogno.
E’ un servizio che nasce dalla collaborazione tra azienda ULSS 8 Berica, la Centrale del Latte di VicenzaLa Fondazione San Bortolo e La Croce Bianca di Vicenza.

La Mission che muove e sostiene il progetto, nasce dalla volontà di garantire, grazie alla solidarietà, il diritto al Latte Materno a tutti i neonati che ne hanno bisogno. La BLUD promuove l’allattamento materno, la donazione gratuita da parte delle mamme e l’incremento dell’uso di Latte Materno Umano Donato nei bambini prematuri o affetti da particolari patologie ricoverati in Terapia Intensiva Neonatale.

Nel 2013 la Società Europea di Gastroenterologia, Epatologia e Nutrizione Pediatrica (ESPGHAN) ha raccomandato l’impiego del latte di banca come prima opzione in assenza di Latte Materno. Le linee di indirizzo relative alla gestione delle banche del Latte Umano Donato in Italia, sono state oggetto di  discussione in sede ministeriale, che ha portato a un accordo nell’ambito della Conferenza Stato-Regioni il  5 dicembre 2013 (art. 4 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281 GU n. 32, 8 febbraio 2014). Sulla base di tale accordo sono state elaborate le “Linee di indirizzo nazionale per l’organizzazione e la gestione delle banche del Latte Umano Donato nell’ambito della protezione, promozione e sostegno dell’allattamento al seno”.
Presso il nostro Ospedale la gestione della Banca del Latte Umano Donato è regolamentata da una procedura interna che ricalca fedelmente le indicazioni del Ministero della Salute.

blud vicenza fondazione san bortolo onlus vicenza notizie banca del latte umano donato vicenza vicentine donne donne di vicenza magazine veneto ospedale san bortolo di vicenza terapia intensiva neonatale neonati prematuri vicenza gatte vicentine allattandovi

Come funziona?

Il vostro latte, ritirato a domicilio dal personale appositamente formato della Croce Bianca di Vicenza, verrà consegnato al laboratorio BLUD della Centrale del Latte di Vicenza dove, dopo pastorizzazione, verrà riconsegnato alla Croce Bianca di Vicenza per essere affidato al personale della Terapia Intensiva Neonatale per lo stoccaggio. Nel Lactarium della TIN i pasti con il Latte Umano Donato vengono preparati per essere somministrati ai piccoli pazienti.

blud vicenza fondazione san bortolo onlus vicenza notizie banca del latte umano donato vicenza vicentine donne donne di vicenza magazine veneto ospedale san bortolo di vicenza terapia intensiva neonatale neonati prematuri vicenza gatte vicentine allattandovi

Diventare donatrice

Per diventare una donatrice di latte all’Ospedale San Bortolo è necessario contattare la Banca del Latte Umano Donato allo 0444 752682 dalle 13.30 alle 15.30 del Lunedì o, via mail, tramite l’indirizzo blud@aulss8.veneto.it
Seguirà uno screening di selezione che prevede la compilazione di un questionario e una serie di controlli di laboratorio – su sangue e campione del latte della futura donatrice – con i quali si accerteranno lo stile di vita ed eventuali impedimenti alla donazione; attraverso il prelievo di sangue si escluderà la presenza di malattie infettive contagiose in atto.
Sulla base dei parametri riscontrati – ogni accertamento effettuato è a carico dell’ULSS 8 “Berica” di Vicenza- il medico responsabile del Servizio certificherà l’idoneità alla donazione della donna candidata.
E’ inoltre previsto un incontro obbligatorio informativo, previo appuntamento, il Lunedì dalle 9.00 alle 11.00 presso il Reparto di Terapia Intensiva Neonatale dell’ospedale di Vicenza.
Le mamme risultate idonee verranno iscritte in un apposito registro a garanzia della privacy che contiene:
– certificazione di idoneità;
– aggiornamento dei dati sullo stato di salute;
– tracciabilità del percorso che il latte donato (dal momento della raccolta fino alla sua destinazione d’uso);
– distinzione di età gestazionale alla donazione (superiore o inferiore alle 34 settimane di gestazione).

Come conservare e consegnare il latte?

A questo indirizzo maggiori dettagli.

Siamo un gruppo di giornalisti, blogger, comunicatori, professionisti in diversi ambiti, dall’intrattenimento alla salute, per raccontare alle donne della città di Vicenza cosa offre il territorio, dagli eventi ai luoghi da visitare, dai servizi al benessere.

Ti piace? Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *