tilla baby box margherita barin intervista di ilaria rebecchi magazine veneto donne vicenza magazine notizie veneto notizie vicenz anews veneto cosa fare in veneto cosa fare a vicenza solidarietà donne difesa caritas diocesi di vicenza associazione mamme vicentine storie di donne gatte vicentine

Storie di Donne: Margherita Barin e Tilla Baby Box, tra etica e solidarietà

Storie di Donne: Margherita Barin e Tilla Baby Box, tra etica e solidarietà

Mamma e imprenditrice, ecco Margherita Barin e il suo progetto tra design, mamme e aiuto alle donne, Tilla Baby Box

La sostenibilità si fa elegante grazie all’impresa sociale Tilla Baby Box che aiuta le mamme a prepararsi al parto e al periodo immediatamente successivo con una selezione di prodotti di alta qualità da filiera etica, testati e selezionati, ricercati dal punto di vista estetico, con tutto il necessario per curare al meglio i propri bambini. Il progetto nasce dall’esperienza diretta della fondatrice vicentina Margherita Barin e ha un ulteriore risvolto benefico, perché sostiene madri in situazioni di difficoltà.
L’inizio di tutto L’idea di Tilla Baby Box è nata da una tradizione originaria della Finlandia, sviluppata però con un’eleganza e un’attenzione ai dettagli squisitamente italiane. Tilla Baby Box è la collezione di corredi nascita di alta qualità dedicata a mamma e bambino: una selezione amorevole del necessario per la nascita e i primi anni di vita insieme, elaborata con cura per garantire elevati standard qualitativi in termini di sicurezza, funzionalità, estetica e sostenibilità, in linea con le indicazioni delle più autorevoli istituzioni sanitarie.

Scopri cosa ci ha raccontato la fondatrice di Tilla Baby Box, Margherita Barin,
nella nostra video intervista (QUI)

tilla baby box margherita barin intervista di ilaria rebecchi magazine veneto donne vicenza magazine notizie veneto notizie vicenz anews veneto cosa fare in veneto cosa fare a vicenza solidarietà donne difesa caritas diocesi di vicenza associazione mamme vicentine storie di donne gatte vicentine

 

Le raffinate confezioni in legno Tilla Baby Box, disponibili anche su misura e personalizzabili, contengono prodotti provenienti da filiere etiche certificate, valutati con la collaborazione di professionisti e testati personalmente, oltre a una preziosa guida con i suggerimenti per utilizzare al meglio i prodotti offerti, i consigli degli esperti e le informazioni più utili sul parto, il puerperio e il primo anno di vita del bebè.
I prodotti sono durevoli, a ridotto impatto ambientale e ad alte prestazioni, funzionali e di facile manutenzione: abbigliamento, accessori e tessili per il bambino in fibre organiche certificate, prodotti per l’igiene e la cura del bimbo con ingredienti naturali provenienti da agricoltura biologica, gli articoli indispensabili alla mamma immediatamente dopo il parto e all’avvio dell’allattamento.

Ma non è tutto. Ogni acquisto, infatti, contribuisce a sostenere le mamme in difficoltà e promuove l’integrazione sociale attraverso progetti formativi dedicati a donne in condizioni svantaggiate. In questo sono fondamentali collaborazioni come quella con Caritas diocesana vicentina: il progetto prevede che in base al numero delle “Tilla Baby Box” acquistate da privati, ne siano donate proporzionalmente a famiglie in difficoltà per aiutarle
nella cura dei propri figli. A inizio marzo sono state consegnate allo sportello “Donna e famiglia” le prime 10 box.
Dalla partecipazione di alcune volontarie amiche, invece, nasce il progetto formativo che coinvolge le donne con fragilità per reinserirle nel tessuto sociale e dare loro nuove opportunità attraverso un laboratorio sartoriale avviato in fase sperimentale a Casa Sant’Angela ad Arzignano (Vi), struttura che persegue scopi di solidarietà verso la componente debole della società. L’esclusiva giostrina Tilla Baby Box da appendere nella nursery contribuisce alle attività del laboratorio ed è realizzata a mano utilizzando tessuti naturali recuperati grazie a Progetto Quid, innovativa realtà nell’ambito della moda etica.

Margherita Barin

tilla baby box margherita barin intervista di ilaria rebecchi magazine veneto donne vicenza magazine notizie veneto notizie vicenz anews veneto cosa fare in veneto cosa fare a vicenza solidarietà donne difesa caritas diocesi di vicenza associazione mamme vicentine storie di donne gatte vicentine

Il progetto di Tilla Baby Box nasce dal cuore di Margherita Barin, una giovane mamma italiana, designer e imprenditrice sociale, che ha lasciato la carriera in una multinazionale della moda per dedicarsi a costruire un progetto di solidarietà e tutela verso la maternità e
l’infanzia. Un servizio alle mamme, che possono contare su una selezione di qualità eccellente in cui la sostenibilità si accompagna alla bellezza, alla funzionalità e alla solidarietà: la scelta migliore da ogni punto di vista.

Per ordinare una Tilla Baby Box è sufficiente andare sul sito www.tillababybox.it e selezionare uno dei corredi presenti nello shop oppure attivare il servizio di confezione su misura, dedicato a privati e aziende, che permette di creare Tilla Baby Box uniche, realizzate secondo la propria visione personale. Completo di un’impeccabile confezione regalo, ogni kit è studiato per soddisfare le aspettative delle mamme più esigenti, prevede colori neutri o tonalità più femminili e la possibilità di personalizzare il proprio acquisto con l’incisione del nome del bambino a cui è destinato il corredo.

 

Giornalista veneta da sempre appassionata ed esperta di comunicazione a 360° tra copywriting, digital strategy, Social Media, scrittura SEO oriented, anche telegiornalista e presentatrice.
Ilaria ama parlare, scrivere e raccontare storie, soprattutto se riguardano ciò che è bello, dalle arti alle idee e ai personaggi.
Multitasking creativa dal digitale alla carta stampata, collabora con diverse realtà editoriali internazionali in particolare negli ambiti della cultura, dello spettacolo, degli eventi, dello sport e dell’innovazione.
Nel corso degli ultimi anni ha creato numerosi progetti di informazione e approfondimento sul digitale (e non solo), tra cui King’s Road magazine, I Diari di Casanova, CreatiVity stories e Cosa Fare in Veneto.
È l’ideatrice e direttrice anche di Gatte Vicentine, il magazine dedicato alle donne della sua città, Vicenza, nato dalla volontà di unire l’informazione di stampo giornalistico, gli approfondimenti tra lifestyle e storie e i contributi di personalità, associazioni, ordini e realtà del territorio al servizio delle donne.

Ti piace? Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *